Il giorno 30-11-2005 22:40, Giancarlo Bolther, 


 
1.Sei diventato famoso per essere stato al fianco di Vasco Rossi per   molti anni, che tipo era Vasco come uomo e come musicista?
Vasco e' una persona molto sincera  con la gente 
considera che  nell'ambiente dello spettacolo le doppie facce sono all'ordine del giorno
e mantenersi spontanei e' molto ma molto difficile,tutto sommato al di la di quello che
si pensa, lui e' se stesso da sempre nel bene e nel male

2.Vasco viene quasi sempre associato all’immagine della “vita spericolata”, quanto c’è di vero in questo?
TUTTO!se per spericolata intendiamo una vita piena di errori voluti e non voluti ,di momenti di equilibrio e momenti di squilibrio,certezze e dubbi,coscienza ed incoscienza.
Davanti a Dio conduciamo un po' tutti una Vita Spericolata che ci allontana spesso da Lui non ti sembra?


3.Come e perché hai deciso di cambiare? Ci vuoi raccontare come è avvenuta la tua conversione?
Dio ha deciso per me,facendomi rendere conto dei valori che avevo perso stando a girare vorticosamente su quella giostra piena di  attrazioni  che ti portano a perdere il senso del reale  e ti fanno credere di essere il migliore di tutti.
la mia ancora attuale conversione sempre in movimento e' cominciata  con un dono che Dio mi ha dato fin da quando ero bambino: una forte passione per la musica.
per avvicinarmi a Se ha usato il mio orgoglio, la mia superbia di musicista  "affermato"
trasformando il tutto in Disponibilita' a mettere a disposizione per Lui e per gli altri la mia passione-il mio lavoro-me stesso 
insomma mi commissionarono nel '95 un musical sulla vita di San Francesco d'Assisi
che per prestigio personale (e' una storia lunga) ho voluto accettare ma che poi si e' rivelato un fantastico modo per cambiare il mio modo di vedere la Vita  e di cominciare a viverla come Dio vuole.  

4.Ci puoi raccontare come vivi oggi il tuo rapporto con Dio? 
cerco di riconoscerlo in tutto cio' che faccio- che dico e che vedo
da quando apro gli occhi al mattino fino a quando li chiudo ovviamente con tutte le fatiche che questa ricerca comporta.Cerco di respirare con Lui anzi ho sempre pensato che anche il nostro respiro sia Lui.

5.Molti pensano che seguire Dio sia come perdere la libertà, tu cosa ne pensi? 
non giudico. anch'io pensavo cosi' e forse in alcune cose piu' difficili che Dio mi fa   vivere penso ancora cosi', pero' ho scoperto che essere liberi  vuol dire non essere schiavi  di cio' che ti porta alla distruzione fisica -mentale -spirituale-
io devo vivere la mia vita sereno agli occhi e ai cuori di tutti e' cosi' che posso glorificare questo grande dono che mi e' stato dato: la vita appunto!
essere costretti dai vizi e' quella la vera schiavitu'! non prendermi per moralista mi raccomando,chi ti scrive non e' certo la perfezione in persona!ma voglio comunicare la bellezza di vivere liberi da tutto cio' che ci abbruttisce.


6.E’ stata una scelta difficile? Hai trovato delle persone che hanno cercato di farti cambiare idea? Ti sei mai pentito di aver lasciato quel mondo? 
' stato difficile apparentemente perche' per un periodo volevo smettere completamente di fare questo mestiere perche' mi mancavano i momenti di gloria ecc...ecc...poi ho visto che non mi era stato tolto niente di quello che mi serviva per proseguire sulla strada ormai tracciata da sempre dovevo solo aprire gli occhi sulle cose che con e tavano di piu' nella vita ancora non so perche' Dio mi ha aperto gli occhi ma lo ringrazio tantissimo:ho rivisto tante cose della vita come se fosse la prima volta ,con gli occhi sgranati di un bimbo! LO STUPORE
7.In una tua intervista ho letto che spesso dici “purtroppo” riferendoti al fatto di esserti ravveduto tardi, perché questo rammarico? 
purtroppo se guardo al tempo passato senza accorgermi di quello che combinavo
ma ovviamente mi rendo conto che e' anche passando per quelle cose che oggi sto cambiando.(non per forza pero' dovevo passarci)

8.I recenti fatti di cronaca hanno riportato alla ribalta l’associazione fra show business e consumo di stupefacienti, sembra quasi che nessun artista sia immune da questo problema, ma è proprio così? 
si e' proprio cosi'!!!

9.Vedendoti suonare è impossibile non notare la tua bravura, suoni in modo molto istintivo, quali sono i modelli a cui ti ispiri maggiormente? 
avendo cominciato a 6 anni i primi  riferimenti sono stati Hendrix-Alvin Lee-Blackmore-ecc  poi per passione e desiderio di evolversi ed ovviamente per professione nuovi spunti /Van Halen -Satriani-Vai- e chi arrivera' mai in futuro!!!!

10.Secondo te quali sono i chitarristi veramente importanti nella storia del rock? 
tutti quelli che hanno portato avanti la bellezza di questo strumento
i nomi? tanti da elencare!!!

11.Nel mondo degli appassionati di musica si parla spesso della tecnica in contrapposizione al feeling, anche se nessuno nega che siano entrambe importanti, tu in che relazione li metti? 
negli anni cerco di usufruire di tutte e due perche' uno utile all'altro!

12Hai già composto tre musical di ispirazione cristiana, come affronti questi progetti a livello compositivo? 
mi siedo nel mio studio carico di idee e con tanto entusiasmo di poter realizzare un'altro spettacolo che mi permetta di portare in giro per l'Italia il messaggio di Cristo
poi comincio giorno e notte a registrare idee arrangiamenti testi-sceneggiature
per me e' come pregare in continuazione creare questo genere di spettacoli.
quando e' tutto fatto chiamo i miei collaboratori(regista-scenograf-tecnici-artisti) e si pianifica la messa in scena(prove e serate nei teatri)
la persona che in assoluto mi e' piu' vicina contribuendo alla realizzazione e' Marina mia moglie.

13. Recentemente hai partecipato al festival Cocktail dello Spirito, un festival interamente dedicato alla musica rock di ispirazione cristiana, che ricordi hai di questa esperienza e cosa ne pensi? 
sono sempre dell'idea che piu' che fare musica Cristiana bisogna fare musica da Cristiani,facendo bene il proprio mestiere e portare dei valori che facciano bene alle menti ed ai cuori di chi ti ascolta
14.Pensi di partecipare ad altre iniziative di questo genere? 
Penso di no.
15.Il rock cristiano è sempre stato considerato come un sottogenere musicale, nonostante al suo interno ci siano ottimi musicisti, molti addirittura lo ridicolizzano anche all’interno della chiesa e lo sminuiscono, perché lo considerano come un povero tentativo di rispondere al fenomeno molto più diffuso del rock cosiddetto “satanico”, cosa ne pensi? 
troppe etichette! la musica va fatta bene  e GRAZIE A DIO non l'ha inventata satana !
la musica e' un dono di Dio e noi a volte ne disponiamo male ed anche per fare del male!
16.Secondo te cosa serve per dare dignità a questo “particolare” genere musicale? 
che si faccia con il cuore e capacita'! non basta accendere il computer e dire "Signore mio ti voglio bene" e la canzone e' fatta! poi non bisogna scontrarsi con nessuno, fare e basta! senza competere:Cristo va in direzione opposta al demonio! non si mette in competizione con lui. 
17.Cosa pensi del rock satanico, dei gruppi che nascondo messaggi subliminali e di tutto il can can che si fa su questi argomenti? 
come dicevo prima :ecco come spesso noi  utilizziamo male i doni che Dio ci ha dato!!!!!lo considero un modo stupido e pericoloso di espressione se cosi' la possiamo chiamare!!!
18.Tu sei un vero rockettaro, secondo te il rock possiede veramente la capacità di portare i giovani su una cattiva strada? 
sono i contenuti delle canzoni e gli Idoli che noi ci facciamo che ci possono indurre ad una  distorta visione della musica a tal punto che diventa formazione di vita di una persona e la induce anche a gravi e tragici gesti. chi fa musica dovrebbe avere  un senso di responsabilita' 
sulle persone sopratutto i giovani che spesso grazie  a certi contenuti vengono invece che rafforzati alla vita indeboliti alla morte!! si e' possibile rovinare le persone anche con la musica
ma e' anche possibile volere bene alle persone ed aiutarle con la musica.
19.C’è stato qualcuno che ti ha ferito con delle critiche? 
non puoi rimanere ferito dalle critiche perche' se sono negative ti abbassano un po' la cresta e la tua superbia per un po' sta zitta ,se invece sono positive non ti feriscono! quindi?
20.Qual è stato il momento migliore della tua carriera da quando hai intrapreso questa nuova strada? 
quando vedo e sento la gente che incontro dopo gli spettacoli che porta a casa qualcosa che parla di Cristo con la gioia nel proprio cuore.
21.Sei ottimista sul futuro, vedi dei segnali di speranza? 
il futuro e' per me quello che Dio mi ha promesso,ci ha promesso e nient'altro. speranza no, ma certezza,certezza che Dio non ha parlato per niente !
22.Vuoi chiudere quest’intervista con un messaggio finale? 
non sono capace di dare messaggi !
ciao e grazie per l'opportunita' di questa intervista(forse un po' lunghina ma non volevi delle risposte brevi!)

ciao  Nando Bonini
HOME.htmlshapeimage_2_link_0
HomeHOME.html
    DATEDate_Concerti_e_musicals.html
      PHOTO Photo_1.html
       MEDIAVideo.html
     DIDATTICADIdattica.html
          CD Cd.html
TESTIMONIANZETestimonianze.html
    NEWS2017_news.html

Official web site

NANDO BONINIHOME.html
         BIO.BIO.html